biel lant a Messe a...

Dolegna del Collio (GO), 9 Ottobre 2011

VII^ Rassegna Campanaria
IV^ Memorial Don Silvano Pozzar

          Dolegna del Collio - Situata ai piedi del Collio, la zona collinosa che va dal torrente Judrio a Cormons e all'Isonzo, ad un altitudine di 90 m.s.m. ed estesa per 13,5 kmq. Il clima Ŕ particolarmente mite, per cui vigneti, frutteti, gelseti e bosco costituiscono la ricchezza di questa zona. La bellezza del paesaggio Ŕ notevole, con una serie di paesini e chiesette disseminati sulle colline. Nel Medioevo il Collio era disseminato di castelli, contesi dai Patriarchi e dai Conti di Gorizia: ai giorni nostri Ŕ rimasto in territorio italiano soltanto il Castello di Trussio. Ricordato fin dal XIII secolo, pi¨ volte distrutto e ricostruito, oggi risente degli ultimi interventi architettonici, sý da aver assunto quasi un aspetto rinascimentale. Il paese Ŕ ricco di frazioni e localitÓ: Lonzano, dove nacque e visse il poeta friulano Pietro Zorutti, Mernico, Scri˛ e Ruttars, dove sorge un altro piccolo castello, a circa 1 km da quello di Trussio, di cui possiamo ammirare una torre quadrata con una decina di metri di muraglia, che conserva ancora la sua struttura originaria. Il Collio Ŕ zona naturalmente vocata alla coltivazione della vite, per i terreni adattissimi, composti prevalentemente di arenarie e di marne di origine eocenica, e per la felice collocazione geografica, compreso com'Ŕ tra le Prealpi Giulie e il mare Adriatico, di cui risente i benefici climatici

Essendo in pieno svolgimento la VII¬ Rassegna Campanaria organizzata dall'Associazione "Grup CulturÔl Furlan Scampanotad˘rs di Mossa", vi proponiamo una della tante scampanate che abbiamo registrato nel corso della giornata...



 SCAMPANATA

          Non si conosce l'anno di costruzione della chiesa parrocchiale di San Giuseppe sulla piazza di Dolegna, ma nel Settecento esisteva in forma di piccola cappella. Ridotta in pessime condizioni, proprio quando ci si apprestava al restauro scoppi˛ la prima guerra mondiale e l'edificio venne prima occupato dalle truppe, poi servý da prigione quando a Dolegna fu installato il Tribunale Militare. Per le funzioni religiose venne intanto costruita una chiesa-baracca. Dopo la guerra si stabilý di sostituire la vecchia costruzione con una nuova: nel 1927 fu distrutta la vecchia chiesa (e con essa andarono perse le decorazioni di Giacomo Meneghini, il noto "Jacun Pitor", unico artista naif del Friuli, vissuto fra l'Ottocento e il Novecento) e subito dopo fu costruita la nuova chiesa, su progetto dell'architetto Silvano Baresi: un edificio ad aula, con facciata semplice. Fu conservato il precedente campanile. In seguito la chiesa Ŕ stata decorata da Tiburzio Donadon (1940) e arricchita con stendardi e Via Crucis di Delneri (1930 circa) e con statue lignee valgardenesi.

Messa Solenne
per la festa della Madonna del Rosario

Santa Messa officiata da don Fausto Furlanut
accompagnata dalla Corale "San Marco" di Mossa diretta da Elisa Toros

 
         
 CANTO E PREGHIERA D'APERTURA


...sull'altare si intravede la foto del compianto don Silvano Pozzar...



 PREGHIERA


         
 PRIMA DELLA PROCESSIONE

...dopo la Messa si Ŕ snodata la processione con la statua della Madonna del Rosario collocata su un carro trainato da un cavallo carico di bambini, che ha percorso le vie del paese ai piedi delle colline adornate a festa... Un particolare molto importante che mi ha commosso... in coda alla processione seguiva un secondo carro per il trasporto delle persone anziane e disabili... Nelle foto, la sequenza della partenza e dell'arrivo della processione...



...al rientro in chiesa...


...don Fausto Furlanut ha presentato Sr. Luigia (la cara suora partorella che noi ben conosciamo), che con altre due consorelle si stabilirÓ a Brazzano e in quella zona si prenderÓ cura delle persone che hanno bisogno di un sostegno spirituale e di una parola di conforto... Auguri Sr. Luigia...!

 

...il benvenuto del Sindaco e la benedizione finale...


...la festa Ŕ poi continuata in piazza davanti al Municipio...

 VEDERE IL SERVIZIO