biel lant a Messe a...

Aonedis di San Daniele (UD), 25 Aprile 2010
Chiesa di San Bartolomeo

Aonedis (Savoneles), Ŕ una piccolissima localitÓ sita nel comune di San Daniele, a ridosso della zona alimentare dei prosciuttifici e della lavorazione della trota. Confina a Nord con il comune di Ragogna e a Sud con Villanova ed Ŕ bagnata a ovest dal Tagliamento, che scorre un centinaio di metri pi¨ in basso e il cui letto si allarga nuovamente dopo la gola sotto il ponte di Pinzano. Dai prati che vi si affacciano si pu˛ godere di una vista splendida delle golene e dei paesi "di lÓ da l'aghe" (al di lÓ del fiume Tagliamento) come Spilimbergo, Valeriano ed appunto Pinzano. Aonedis conta una novantina di abitanti divisi in tre minuscoli borghi, Aonedis di qua (pi¨ vicino alla statale Pontebbana), la "place" (intorno al ristorante "Da Catine", nelle cui vicinanze si trova l'ex latteria, sede della nostra associazione) e Aonedis di lÓ (su "les rives", ai cui piedi scorre il fiume). In questo borgo si trovano i prati sui quali festeggiamo San Marco, presso la chiesetta di San Giacomo e al termine della strada comunale che proviene da San Daniele e Ragogna.
(Tratto da  http://digilander.libero.it/proaonedis/index.htm il sito della Pro Loco di Aonedis)

Rogazioni di San Marco e Santa Messa



 CAMPANA

Chiesetta di San Bartolomeo
[SECOLI XIV; XVIII; XX (1933); XX (1957)]

L'edificio Ŕ ricordato in un documento del 1350, quando Pellegrina di Toppo cita nel suo testamento la donazione di due libbre di olio per l'illuminazione della chiesa. Da ulteriori notizie storiche si sa che nel 1704 viene fusa la campana dal campanaro Franchi di Udine e nel 1718 viene posto all'interno l'altare ligneo. A quel tempo la chiesetta dipendeva dalla parrocchia di San Giacomo di Ragogna, solo nel 1934 pass˛ a quella di Villanova. L'aspetto attuale Ŕ dovuto ai rimaneggiamenti ed agli ampliamenti effettuati in questo secolo, nel 1933 e nel 1957, anno in cui vennero costruiti la sacrestia e il campanile a vela. Dopo i danni subiti dal terremoto del 1976, durante i lavori di restauro sono state scoperte le antiche fondazioni dell'abside. L'attuale edificio ha una pianta rettangolare con una semplice facciata orientata ad est. All'interno Ŕ conservata una pala d'altare di buona fattura di autore ignoto che raffigura la Madonna con Bambino, San Pietro e San Paolo.

Arrivo del corteo rogazionale partito da Villanova di San Daniele...


Santa Messa, accompagnata dal Grop Coral "Vos di Vilegnove" diretto da don Romano Michelotti, officiata da mons. Maurizio Ridolfi con la presenza di un sacerdote dell'Uganda...


         
 CANTO E SALUTO INIZIALI



 CANTO


 MONS. RIDOLFI ALL'OMELIA



 PATER NOSTER


...il saluto prima della benedizione seguita dal canto finale...


LA FOTO RICORDO
(immagine a risoluzione di stampa)

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

Dopo la Messa, sui prati adiacenti alla chiesetta...

...alcune guardie del Corpo Forestale a cavallo hanno attirato l'attenzione di grandi e piccini...