biel lant a Messe a...

Corno di Rosazzo (UD), 26 Novembre 2006

CAP: 33040 - Abitanti: 3307
Altitudine (s.l.m.) : m. 88 - Superficie : Kmq. 12,46

Corno di Rosazzo (UD) www.comune.corno-di-rosazzo.ud.it
Il nome della localitÓ potrebbe avere origine dall'inarcamento collinare a forma di corno del territorio sul quale essa sorge oppure dalla grande quantitÓ di cornioli che fiorivano un tempo sul territorio. In epoca romana la localitÓ, posta allo sbocco della valle del torrente Corno, era attraversata dalla strada che collegava la metropoli romana di Aquileia con i territori della Pannonia. Il villaggio di Corno, la cui storia coincide per un lungo periodo con le vicende di Cividale, non rimase indenne alle invasioni delle popolazioni barbariche; nel 1135 il territorio, divenuto possesso del Patriarcato, fu donato all'Abbazia di Rosazzo. Nel 1298 i Signori del luogo iniziarono a edificare un Castello che nel corso del secolo successivo fu ripetutamente saccheggiato e distrutto da parte delle truppe patriarcali, per poi essere ricostruito. Sotto il dominio della Repubblica di Venezia, il villaggio di Corno e il suo Castello subirono gli assalti della popolazione degli Uscocchi, i quali incendiarono una vasta porzione di territorio della regione massacrandone gli abitanti; in seguito la zona pass˛ sotto il controllo dell'Austria, dalla quale venne amministrata fino all'annessione al Regno d'Italia che avvenne nel 1866.
www.turismo.fvg.it



 CAMPANE

A Messa della parrocchiale di Corno di Rosazzo ci ero giÓ stato nel Settembre del 2002, in occasione del congedo da quella comunitÓ da parte dell'allora parroco don Ennio Gobbato... vedere il servizio>>>

Di tornare a Corno di Rosazzo dopo oltre quattro anni Ŕ stata una decisione fortunata, dato che in quella comunitÓ era in programma una serie di festeggiamenti della locale Sezione dell'AFDS (Associazione Friulana Donatori di Sangue).  Poco prima delle 11, l'abside della parrocchiale si Ŕ improvvisamente colorata di rosso intenso, i colori dei gonfaloni e labari delle Associazioni dei donatori locali e dei Comuni vicini, mentre al centro si Ŕ andato a collocare il Coro Polifonico FogolÔr, pronto per accompagnare l'Eucaristia...


    
 CANTI



 OMELIA


         
 PREJERE E POESIE


 
 INNO DEL DONATORE


Dopo la Messa il corteo preceduto dalla banda cittadina di Ŕ recato a depositare una corona d'alloro alla base della lapide che ricorda alcuni caduti dell'ultimo conflitto mondiale, proseguendo poi verso la palestra comunale per la cerimonia delle premiazioni ai donatori benemeriti e per l'immancabile rinfresco.



 BANDA