Messa in Gregoriano
celebrata da Don Carlo Bolcina della parrocchia di Sant'Antrea di Gorizia
accompagnata dai canti dei corsisti del Verbum Resonans edizione 2015
diretti dai docenti Carmen Petcu e Michat Stawecki


...la liturgia introdotta da un preludio organistico...
...e seguita dal canto d'ingresso...


Ecce Deus Ódjuvat me, et Dˇminus suscÚptor est Ónimae meae:
avŔrte mala inimicis meis, in veritÓte tua dispŔrdere illos, protÚctor meus D˛mine.
Ps. Deus in n˛mine tuo salvum me fac: et in virt¨te tua j¨dica me.
Ecce Deus Ódjuvat me...



...in nomine Patris...



Si Ómbulem in mŔdio umbrae mortis, non timÚbo mala: quˇniam tu mecum es, D˛mine.
V.
Virga tua, et bÓculus tuus, ipsa me consolata sunt.
Si Ómbulem in mŔdio umbrae mortis...


...alcune immagini raccolte all'omelia...


...alla Liturgia Eucaristica...

...e al canto di Comunione...


Acceptabis sacrificium justitiae, oblatiˇnes et holocÓusta, super altare tuum, D˛mine.
V.
Miserere mei Deus, secundum magnam misericordiam tuam.
Acceptabis sacrificium justitiae...

V.
Quoniam iniquitatem meam ego agnosco: et peccatum meum contra me est semper.
Acceptabis sacrificium justitiae...



 BENEDIZIONE 

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-
 


La foto ricordo di Verbum Resonans 2015

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

          Abbazia di Rosazzo - Le origini dell'abbazia sono piuttosto controverse e non sempre convalidate da prove ma la tradizione vuole che, nell'anno Ottocento, l'eremita Alemanno si insediasse in questi luoghi solitari per trovare la pace dell'anima e vi costruisse un modesto oratorio e una cella. Questa atmosfera di serena spiritualitÓ attir˛ un numero sempre maggiore di fedeli, le celle si moltiplicarono tanto che l'oratorio divent˛ un monastero alla cui guida vennero chiamati i canonici regolari di Sant'Agostino. Nel 1070 fu inaugurata la chiesa dedicata a San Pietro. Nel 1090, il monastero rosacense venne elevato al rango di abbazia e nell'anno successivo la regola agostiniana venne soppressa a favore di quella benedettina. Nel Medioevo Rosazzo assunse oltre al ruolo di guida spirituale, anche una funzione economica di rilievo. Pi¨ tardi, durante le lotte fra Aquileia e Cividale, tra Venezia e gli imperiali, il monastero venne trasformato in rocca difensiva. I monaci Benedettini dopo oltre trecento anni, lasciarono l'abbazia la quale venne governata dal 1423 fino al 1751 (anno della soppressione del patriarcato di Aquileia), da abati commendatari, i cui stemmi sono visibili tutt'oggi nelle lunette del chiostro. Durante questo periodo, nel 1522 i Domenicani si insediarono nell'abbazia e vi rimasero per 248 anni. Nel 1509 dopo varie vicende di guerre e razzie, un incendio complet˛ l'opera di rovina. Solo vent' anni pi¨ tardi ebbe inizio la rinascita del complesso abbaziale per merito dell'abate commendatario Giovanni Matteo Giberti, il quale si avvalse dell'ausilio di Venceslao Boiani, architetto cividalese. Nel 1823 il vescovo Emanuele Lodi, trasform˛ l'abbazia in residenza estiva dei vescovi di Udine; il vescovo di Udine venne insignito del titolo nobiliare di Marchese di Rosazzo, titolo che venne poi riconosciuto nel 1927 anche dal Regno d'Italia. Merito di mons. Alfredo Battisti, arcivescovo emerito di Udine, Ŕ stata la rinascita di Rosazzo: suo l'interessamento per includere l'edificio nelle opere da ripristinare dopo il terremoto del 1976. La rinascita spirituale si ispira al Progetto Rosazzo, che ha preso avvio il 1░ ottobre 1994. Ora il "monastero delle rose" opera come centro di cultura, punto d'incontro umanistico e sociale, luogo in cui si organizzano convegni, seminari, mostre, dibattiti.

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

Abbazia di Rosazzo, 18 Luglio 2015

Messa in Gregoriano
Celebrata da Don Carlo Bolcina
Cantata dai corsisti del Verbum Resonans 2015
diretti da Carmen Petcu e Michat Stawecki
 

01 4:38 Preludio organistico
02 3:35 Canto d'ingresso
03 1:36 In Nomine Patris...
04 1;34 Kyrie XV (Dominator Deus)
05 2:31 Gloria XV (Dominator Deus)
06 4:41 Graduale Ps. 22,4
07 1:46 Alleluia
08 1:33 Canto e lettura del Vangelo
09 6:33 Omelia di Don di Carlo
10 2:22 Preghiera dei fedeli
11 1:55 Canto all'Offertorio
12 2:23 Dominus vobiscum
13 1:18 Sanctus (Dominator Deus)
14 0:33 Mysterium fidei
15 1:50 Per ipsum - Pater Nostrum
16 1:19 Agnus Dei XV (Dominator Deus)
17 4:27 Canto di Comunione
18 2:14 Preghiere e Benedizione finale
19 3:04 Posludio organistico