biel lant a Messe a...

Rive d'Arcano (UD), 25 Maggio 2014

          Il programma per il fine settimana era giÓ stato fissato, ma leggendo le sfilza di e-mail arrivate la mattina di Domenica 25 Maggio, un messaggio inviato dal nostro collaboratore della zona del sandanielese Sandro di Pignano, mi segnalava il 50░ sella Sezione AFDS di Rive D'Arcano, per cui la mia Clio ha preso una una direzione del tutto diversa da quella prefissata.
          Rive d'Arcano Ŕ una localitÓ che compare pi¨ volte nelle nostre pagine, e non solo per l'annuale consegna del premio "Merit Furlan" che avviene nel Castello d'Arcano ai primi di Agosto, ma anche la parrocchiale Ŕ stata pi¨ volte meta per i nostri servizi di "Biel lant a Messe", quando la parrocchia era retta da don
Antonio Castagnaviz, a cominciare dal 16 Aprile 2006 e 20 Luglio 2008. Sono quasi sicuro di esserci tornato in data pi¨ recente, forse per un evento diverso dalle solita messa. Questa volta ho trovato il campanile e la chiesa assolutamente non fotogenici, a causa delle impalcature per i lavori di restauro in corso. Spero che nei progetti non venga dimenticata una modifica all'agibilitÓ per permettere l'accesso in chiesa alle persone disabili. Non erano disponibili e quindi non sono in grado di presentare documentazioni storiche sulle origini delle Sezione AFDS di Rive D'Arcano, credo comunque siano le stesse delle altre Associazioni di Donatori di Sangue sorte spontaneamente nei nostri paesi, specialmente dopo l'ultimo conflitto mondiale.

Santa Messa
in occasione del 50░ di fondazione della
Sezione A.F.D.S. di Rive D'Arcano



...l'entrata del corteo con le autoritÓ, i labari delle varie Associazioni locali e delle sezioni AFDS dei paesi limitrofi, accolti dal canto della Nuova Corale di Coseano diretta da Cornelio Piccoli...



 CANTO DI APERTURA



 NEL NOME DEL PADRE


...immagini dal fondo all'omelia...



 CANTO


...dopo la Comunione...



 PREGHIERA DEL DONATORE
O Ges¨ Salvatore, che hai detto:
Tutto ci˛ che avete fatto a uno dei
pi¨ piccoli tra i miei fratelli, l'avrete fatto a me,
guarda propizio all'offerta che Ti facciamo.
Le angosce dei sofferenti, tuoi fratelli e nostri,
ci spingono a dare un po del nostro sangue,
perchÚ ad essi ritorni il vigore della vita;
ma vogliamo che tale dono sia diretto a Te,
che hai sparso il Tuo sangue prezioso per noi.
Rendi, o Signore, la nostra vita feconda di bene per noi,
per i nostri cari, per gli ammalati: sostienici nel sacrificio,
perchÚ sia sempre generoso, umile e silenzioso.
Fa che con fede sappiamo scoprire il Tuo volto nei miseri
per prontamente soccorrerli; ispira e guida le nostre azioni
con la pura fiamma della caritÓ, affinchÚ esse,
compiute in unione con Te, raggiungano la perfezione,
e siano sempre gradite al Padre celeste.
Cosý sia.



CorÚit! Une vite in perýcul: un viÚili, une mÔri, un canai?
Suspţrs di mil frÓdis che clÓmin, pes stradis e in duc' i ospedai.
Corýn! Une vite in pericul: magari l'Ú un nestri nemţ.
Plui biÚl ancjem˛ sustignţlu, salvÔlu e no fÔsi capý.
Il sanc, oh chel sanc ch'i tu puÓrtis, al jemple la vene ch'a műr:
la vite, la vite ch'a torne! Si jemple di gionde il to cűr.

Fr´űl, 'vonde sanc cu lis armis; il nestri ch'al sei sanc di am˘r:
un ben ch'i metýn in musine, par výnci la muart e il dol˘r.
Des monz fin j¨ j¨ pe marine, Fr´űl ancje in chest tu sŕs prin,
content s'a ti dţs: Diu t'al merti, un viÚili, une mÔri, un frutÝn.
Il sanc, oh, chel sanc ch'i ti puÓrtis...

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

...ai piedi delle scalinata...


...dopo la deposizione delle due Corone d'alloro ai Monumenti ai Caduti...


...e gli interventi delle autoritÓ...
...sono iniziate le consegne delle benemerenze ai donatori...

...ma il nostro compito era giunto al termine...