biel lant a Messe a...

Luincis di Ovaro (UD), 25 Febbraio 2014
Chiesa di SantElena


Nelle riprese esterne si notano le tracce delle recenti abbondanti nevicate...



 CAMPANE

         

          Chiesa di Sant'Elena in Luincis - La chiesa del sec. XIV Ŕ stata pi¨ volte ristrutturata; la volta absidale conserva affreschi recentemente restaurati, raffiguranti l'Eterno Padre, i Quattro Evangelisti, scene della vita di Sant'Elena e del Nuovo Testamento. Sono attribuiti a Giuseppe Furnio (seconda metÓ sec. XVI). Ai secoli successivi si fanno risalire le numerose altre opere conservate nella chiesa, come il dipinto della Madonna del Rosario e di San Domenico, o l'altare marmoreo: quello attuale con la nicchia della Madonna della Salute non Ŕ altro che l'altare proveniente dalla Pieve di Gorto, un tempo dedicato a San Giovanni.


         
 CJANT E PREJERE


...la predicje di pre Laurinš Dentesan...


...le liturgje de Consacrazio...


...la int dopo la Comunion...


         
 BENEDIZION E CJANT FIN┬L

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

 vedere il precedente servizio a Luincis>>>

          Vedendo la foto di Jacun tra i necrologi del nostro giornale locale, un senso di colpa e di rimorso Ŕ stato inevitabile, per non aver portato a termine un progetto al quale ci pensavo da diversi mesi e che contavo di realizzare prima che arrivasse l'inverno: fare visita a IV3TG, pi¨ precisamente al Radioamatore Giacono Della Pietra di Luincis di Ovaro. Mi avevano informato che negli ultimi tempi era dentro e fuori dagli ospedali per seri problemi di decubito, conseguenze delle sue condizioni paraplegiche che lo aveva costretto per oltre cinquant'anni sulla sedia a rotelle. Trovare il momento pi¨ adatto per un viaggio in Carnia quindi non era semplice, ma questo non poteva essere una scusante... Ma ora era ormai troppo tardi per porvi rimedio ed il minimo che potevo fare era quello di portargli personalmente l'ultimo saluto.

          Partito da Via Pasubio prima di mezzogiorno, ho percorso gran parte dei 90 chilometri con il finestrino abbassato, ma nell'ultima parte del tragitto, dove si notavano le evidenti tracce delle recenti abbondanti nevicate, l'arietta era decisamente pi¨ pungente. Intorno alle 13.45 mi aggiravo nelle vie di Luinis anche nei dintorni della sua abitazione, provando un'infinita tenerezza osservando il ben fornito parco antenne messe insieme da Giacomo per operare sulle varie frequenze radioamatoriali, impianti costruiti con tanto amore e perfezionati in tutti questi anni.

          Avevo conosciuto Giacomo I3TG (nominativo ministeriale poi convertito in IV3TG con il passaggio a statuto speciale delle nostra Regione), a cavallo del terremoto del 1976, quando ancora abitava a Fagagna, ma poi ha realizzato il suo sogno di ritornare nelle sua amata Carnia stabilendosi a Luincis. Giacomo Della Pietra era reduce da una sfortunata esperienza di emigrazione presso una grossa impresa che lavorava intorno a Parigi, ed un pauroso incidente per il crollo delle gru su cui lavorava, subendo una grave lezione alla spina dorsale. Giacomo aveva avuto modo di raccontarmi molti particolari sulla sia vita e le difficoltÓ per superare le comprensibili conseguenze psicologiche dopo l'incidente... Ma con i dovuti distinguo, oserei dire che Giacomo era stato pi¨ fortunato di me perchŔ aveva incontrato Valentina, una straordinaria creatura che lo aveva sposato e gli Ŕ stata amorevolmente vicino per tanti anni.

          La cerimonia funebre Ŕ stata officiata nel friulano che si parla intorno alla Plŕf di GuÔrt da pre Laurinš Dentesan, pi¨ precisamente don Lorenzo Dentesano, un sacerdote proveniente da Bicinicco, che come il suo collaboratore pre Sef Cjargnel... don Giuseppe Cargnello, originario di Remanzacco... son plui cjargnei dai cjargnei residents...

Concludo questo servizio con un messaggio che si usa tra OM nei QSO in telegrafia...

to IV3TG 73 73 73 de IV3TKI SK