biel lant a Messe a...

Oleis di Manzano (UD), 26 Agosto 2012
Fieste de cuarte d'Avost
Cerimonia in onore della Madonna della Cintura

          A causa delle avverse condizioni meteo, anche la cerimonia in onore alla Madonna della Cintura di Oleis Ŕ stata ridimensiona, con la soppressione della Processione con la Statua della Vergine per le vie del paese. Si Ŕ dato quindi inizio ad una liturgia praticamente simile ad una Messa ma senza Consacrazione e Comunione. Si Ŕ pregato e cantato con grande passione, con un'Assemblea guidata da Gianluca Micheloni all'organo, le voci di Dina Piasentin, Daniele Masarotti ed altri elementi del coro parrocchiale.

Cerimonia presieduta da don Dino Bressan,
con la collaborazione di mons. Nino Rivetti e don Daniele...


          
 INTRODUZIONE E CANTO ALLA MADONNA
Mira il tuo popolo, bella Signora,
che pien di giubilo oggi ti onora;
anch'io festevole, corro ai tuoi piŔ.
O Santa Vergine, prega per me.
 
Il pietosissimo tuo dolce cuore
e' pio rifugio al peccatore.
tesori e grazie racchiude in sÚ;
o Santa Vergine, prega per me!


...letture e preghiere di due Misteri del Rosario in onore a Maria...
...seguiti dal canto...

 SALVE REGINA

Salve, Regina, Mater misericordiae,
vita, dulcedo, et spes nostra, salve.
Ad te clamamus, exsules filii Evae,
ad te suspiramus, gementes et flentes
in hac lacrimarum valle.
Eia ergo, advocata nostra, illos tuos
misericordes oculos ad nos converte.
Et Iesum, benedictum fructum ventris tui,
nobis, post hoc exilium, ostende.
O clemens, O pia, O dulcis Virgo Maria.


...la lettura del Vangelo...


...don Dino Bressan all'omelia...


...e la preghiera dei fedeli...

           La Cuarte d'Avost di Vuelis (Oleis) era una delle sagre e feste religiose nel calendario di quando eravamo bambini ed Ŕ rimasta impressa nella mia memoria sopratutto perchŔ era una buona occasione per mangiare anguria. Non sono riuscito a capire perchŔ in quei tempi nelle famiglie non ci si poteva permettere neanche una fetta di anguria... Altre feste importanti che ricordo erano: Sant Antoni di Orsaria, Santa Filumena di PremariÔs (Premariacco), San Luigj di Diplis (Ipplis), Sant Ermacure di Dazan (Azzano), San Valentin di Manzan (Manzano), San Martin di CividÔt (Cividale).
          Un forte legame di amicizia tra le famiglie di Leproso e Oleis era anche sorto per il fatto quasi tutte vivevano in case e lavoravano i terreni di uno stesso proprietario, il solito signorotto che la gente rispettosamente salutava levandosi il cappello al  passaggio del "Si˘r Paron"...
          A quei tempi, parlo del primo dopo guerra, la Sagra de Cuarte d'asvost era molto animata, non solo per la presenza dei banchetti con frutta, dolciumi e giocattoli di ogni genere, oltre ai venditori di angurie e meloni, che esponevano i loro prodotti sui loro carri  e pi¨ tardi sui loro camion e camioncini. Ma Oleis era animata sopratutto perchŔ c'erano diverse osterie... le Ostarie di Malie, le Ostarie di Fredo, le Ostarie di Ernesto di si˘r Toni e le Ostarie di Misan, cun coloniÔi e tabachin. A periodi era operativa anche la Frascje di Fabio M˘ntine.
      
  Attualmente a Oleis non si trova nemmeno una fontana per poter bere un sorso d'acqua...!

...l'immagine della Madonna Ŕ stata di nuovo incensata al canto di...



Dal tuo Celeste Trono, Maria, rivolgi a noi pietosa gli sguardi tuoi per una volta sol.
O Madre dolce e cara, ascolta chi ti chiama, salva, o Maria, chi tĺama, e tanto confida in Te.

Dopo i ringraziamenti e gli ultimi avvisi, mons. Rivetti ha ufficialmente presentato alla
comunitÓ di Oleis il chierichetto Pietro, alto tre spanne ma molto sveglio e determinato
come si vede dalle foto scattate durante la Messa...



 ESTRATTO

...e dopo la benedizione, il canto di chiusura...



 AVE O VERGJINE



 POSLUDIO ORGANISTICO-CAMPANARO